La ricerca di aiuto psicologico immediato

La ricerca di aiuto psicologico immediato

Quando la richiesta allo psicoterapeuta online è urgente

Molto spesso la psicoterapia online viene scelta, tra gli altri motivi, per la sua immediatezza, per lo scambio che, passando per i mezzi di comunicazione digitali, è caratterizzato da un primo contatto veloce e “facile”. “Cerco aiuto psicologico immediato”, è una delle frasi che più spesso giungono alla tastiera del professionista online, e molto spesso dipende dal fatto che una ricerca urgente parte da oramai dal motore di ricerca, in grado di rispondere a dubbi e domande su quasi ogni argomento.

La Dr.ssa Laura Princivalli, psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia e Psicoterapeuta interazionista, con queste parole racconterà come gestire le urgenze e le richieste di aiuto psicologico immediato.  Se leggendo questo articolo volessi saperne di più, o volessi iniziare un percorso psicologico online puoi contattarla a info@psicoterapeuta-online.com

psicologo onlinePsicoterapia e regole

Sveliamo un dietro le quinte del lavoro terapeutico: la psicoterapia ha come arma segreta le regole! Come per altre questioni già precedentemente emerse nel blog, quella dell’urgenza della terapia riguarda la gestione dei paletti relazionali, dei perimetri, delle aspettative e della condivisione di aspetti del rapporto.

Le regole vanno condivise da subito anche di fronte alla richiesta di aiuto psicologico immediato: la psicoterapia è un percorso, che può essere anche breve, ma è inserito in un’interazione di tipo terapeutico che parte da un obiettivo per giungere a un cambiamento. L’immediatezza richiesta si può trovare nella disponibilità del terapeuta, nella risposta al primo contatto soprattutto mediato da canali digitali, ma non nei risultati, dunque per definizione, se la richiesta di aiuto può essere gestita nell’immediato, l’aiuto e il risultato ricercato non può arrivare nell’immediato.

La relazione che si crea parte da questo: dalla condivisione di regole.

“La regola per cui l’emergenza in psicoterapia non si gestisce con l’urgenza, ma, al contrario, con il tempo. Che ciò che scatena la richiesta di aiuto psicologico immediato si può affrontare con un’interazione costruttiva, strategica e mirata all’obiettivo, e terapeutica.”

Aiuto psicologico immediato su appuntamento

La risposta del/la professionista è dedicarti il tempo necessario e ciò significa fissare un appuntamento. Molto spesso si passa per le spiegazioni logistiche e burocratiche legate alla terapia e si fissa subito la prima seduta, un videocolloquio della durata di 45/50 minuti, in cui darti la possibilità di raccontarti, di esporre l’urgenza e delinearne i confini, formulare gli obiettivi, anche temporali per gestirla. Si può anche iniziare con un breve appuntamento telefonico in cui raccontare sommariamente la situazione e valutare, da entrambe le parti, come e se continuare. È questa la sede in cui si espongono le prime regole l’un l’altra: come il/la professionista lavora, cosa ti aspetti, perché hai chiesto “aiuto psicologico immediato” e cosa rende la questione così urgente. Il terapeuta si impegna a fissare la seduta non appena abbia disponibilità, o come nel nostro caso, a coordinare il team di colleghi nella presa in carico della tua problematica quanto prima, mettendoti in contatto con uno di loro per fissare l’appuntamento.

Il percorso non deve necessariamente essere lungo. La psicoterapia online, nella sede in cui parliamo, è flessibile, su misura e mirata. Non ha delle prassi né dei protocolli di durata o frequenza. Il primo esercizio riguarda ciò che accade tra una seduta e l’altra. E il tempo trascorso tra esse.

Ecco, dunque, che regole e tempo sono le due frecce all’arco del terapeuta, anche in caso di richiesta urgente.

Leave a comment