Email psicologo: il momento di inviarla

email psicologo

Email psicologo: il momento di inviarla

Chiedere aiuto psicologico durante la stagione estiva

“Email psicologo” è uno tra gli appunti dell’agenda o tra i post-it sul frigo che ti ricordano i buoni propositi. Certo è che ora è arrivata l’estate e tra i pensieri delle cose da rimandare a settembre c’è quello che, forse, chiedere supporto psicologico non sia tra quelle. Il promemoria “email psicologo” spicca perché cercare un* psicoterapeuta online in questo periodo non ha controindicazioni: è organizzabile e gestibile a distanza, in vacanza, insomma, durante l’estate in generale, sia che tu abbia programmi sia che tu non ne abbia.

La Dr.ssa Laura Princivalli, psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia e Psicoterapeuta interazionista, racconta come rivolgersi a un* professionista online, quando e come organizzarti in questo periodo dell’anno. Se leggendo questo articolo volessi avere qualche informazione o chiarimento in più, o volessi iniziare un percorso psicologico online con lei o i/le suoi/sue collaboratori/trici puoi contattarla a info@psicoterapeuta-online.com.

psicologo-onlineIl post-it “email psicologo”

Se tra i tuoi alert compare quello di contattare un* psicolog* significa che la valutazione di chiedere aiuto è già stata fatta ed è stata presa la decisione di dare seguito a questo pensiero. Scrivere, o chiamare, un* psicoterapeuta online è il primo vero passo del percorso, immediatamente successivo alla presa in considerazione di iniziare. Sono molti i motivi che fanno postporre l’evento, e tra gli altri c’è spesso il tentativo di trovare il momento giusto, il periodo adatto e la possibilità di garantire una costanza al percorso. La psicoterapia online viene incontro a queste riflessioni offrendo varie possibilità da un punto di vista organizzativo e di continuità.

Che cosa scriveresti nella tua “email psicologo”? Potrebbe essere utile iniziare a mettere insieme le idee immaginando la mail senza lo scopo di inviarla, o senza l’obiettivo di inviarla in quel momento. Puoi farlo direttamente sulla casella di posta o puoi scrivere ciò che di volta in volta ti viene in mente, o modificare, sulle note del telefono, o magari usare un foglio bianco e una penna, come esercizio di espressione di te.

Quando?

Non c’è una risposta giusta a questa domanda. Il momento in cui iniziare a “buttare fuori” il testo della mail, o la domanda che vorresti portare, o la storia che vorresti raccontare, è quando ne senti la necessità. E per necessità non si intende uno stato di urgenza, bensì il momento che senti come tuo, o come un possibile inizio di un tuo tempo. Lo stesso vale per il momento in cui inviare quella mail, quel messaggio, o alzare la cornetta per fare la telefonata.

Anche in questo periodo di “rimandato a settembre”, l* psicoterapeuta online può accompagnarti durante l’estate, garantendo continuità al percorso, alle questioni portate. In tal senso questo è un momento come un altro per staccare il post-it dal muro e inviare quella email, se fosse l’occasione che senti per farlo.

“Il promemoria “email psicologo” è, comunque vada, un ottimo stratagemma per ricordarti, nell’attimo esatto in cui vorrai farlo, di prenderti cura di te.”

Lascia un commento