Parlare con uno psicologo online: come?

Gli strumenti dello psicologo online

Lo psicologo online può scegliere varie possibilità per instaurare la relazione terapeutica, molto spesso la scelta è valutata insieme al cliente, tenendo conto di variabili logistiche ed esperienziali. Ti rimando all’ articolo di qualche settimana fa “Percorso psicologico online: tutte le possibilitàper avere un quadro quanto più completo su quali canali uno psicoterapeuta online possa utilizzare. Oggi invece voglio approfondire i due strumenti più utilizzati: le sedute attraverso chiamata e le sedute attraverso video-chiamata.

A raccontarti come parlare con uno psicologo online attraverso queste modalità sono io: Laura Princivalli, psicologa iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia e Psicoterapeuta interazionista in formazione ed è un piacere per me entrare nel merito, attraverso il mio blog, di richieste, curiosità e specifiche del mestiere. Se hai delle questioni aperte o desideri iniziare un percorso psicologico online, puoi contattarmi a info@psicoterapeuta-online.com.

Chiamate e video-chiamate con lo psicologo online

La possibilità di relazionarsi con la voce dell’interlocutore e dunque con il suo parlato, e con i suoi silenzi, è ciò che chiamate e video-chiamate hanno in comune. L’una e l’altra opzione hanno entrambe delle specifiche, e molto spesso la richiesta di uno strumento in particolare arriva dall’interlocutore.  Entrambi gli strumenti sono valutabili e gestibili nello stesso modo da un punto di vista organizzativo: durata della seduta, frequenza degli incontri, prezzo. La questione della gestione a distanza di queste dinamiche è una delle valutazioni tipiche di un professionista abituato a lavorare online. Ciò che differenzia uno strumento dall’altro è la possibilità di aggiungere al suono della voce anche la vista dell’altr*. In entrambi i casi le opportunità, in un’epoca ormai digitale, sono moltissime: la classica telefonata ma anche l’utilizzo di app/piattaforme/software che nella maggior parte dei casi ormai permettono entrambe le possibilità: Whatsapp, Skype, Zoom, Google Meet, o qualsiasi altro canale venga da te prediletto. In ogni caso la seduta, affinché si definisca tale e possa procedere come percorso, necessita di regole che potranno essere costruite insieme e che potranno essere flessibili. Soprattutto serviranno come confine del rapporto virtuale. La prima tra tutte è fissare un appuntamento. È importante infatti collocare il momento della seduta, qualsiasi sia la modalità scelta, in uno spazio predefinito per l’incontro.

Tutti i vantaggi della video-seduta

Chiamata e video-chiamata sono entrambi strumenti tipici dello psicologo online. La video-chiamata consente di cogliere aspetti in più l’uno dell’altra, utili non solo allo psicologo ma anche al cliente. Le espressioni, i silenzi, gli sguardi, piuttosto che un sorriso o una lacrima e il momento in cui il professionista appunta un dettaglio o un altro, o in cui alza lo sguardo per afferrare l’emozione di un momento possono essere centrali durante un incontro.

La video-chiamata oramai presenta solo vantaggi: è molto semplice accedervi, la scelta dei canali è vasta, e tutto ciò che consente una chiamata offre anche il supporto video. Non è richiesto un “ambiente” particolare da cui rispondere, solo la disponibilità e la cura di quel tempo e spazio virtuali da dedicare allo scambio terapeutico.

“Il professionista online è abituato a entrare in vari contesti, luoghi, ambienti del proprio paziente: che tu sia a casa, in ufficio, in macchina o al parco, il setting terapeutico lo creeremo insieme, attraverso i tuoi racconti e le nuove trame tessute insieme.”

Leave a comment